I programmi di una lavastoviglie

La durata dei programmi di una lavastoviglie è indicata in genere sul libretto istruzioni, infatti sono riportate tabelle con temperature,  tipi di stoviglie adatti per ciascun programma ed i  relativi tempi. Le fasi del lavaggio di una lavastoviglie. In particolare, un programma breve, è indicato con durata di 30 minuti, mentre uno normale 1,oo /1,30 h ed infine uno più lungo pure 2,00/3,00 h, talvolta però, i tempi di lavaggio che vengono indicati dalle tabelle non coincidono con la durata reale del lavaggio, difatti, su alcuni libretti vengono indicati i tempi di lavaggio con un valore minimo ed uno massimo, perchè la durana del ciclo di lavaggio può essere influenzata da diversi fattori. Innanzitutto occorrerà ricordare che un ciclo di lavaggio sarà composto da determinate fasi: lo scarico dell’acqua residua; il carico dell’acqua; il riscaldamento dell’acqua; l’apertura dello sportello del… Leggi Tutto

Omogeneizzati industriali: ci si può fidare?

L’alimentazione dei più piccoli rappresenta un tema molto delicato per le famiglie. Una volta terminata la fase dell’allattamento materno, i neonati devono passare allo svezzamento, considerato una fase fondamentale per lui, in quanto proprio in questo periodo inizierà a formarsi il suo gusto. Al riguardo va premesso come questo periodo può iniziare sin dal quarto mese di età, ma l’OMS indichi nel sesto mese il momento più opportuno per inaugurare il consumo di cibi solidi, a patto che siano presentati nella forma più digeribile possibile. Il tema ricorrente in questo periodo è quindi quello dedicato alla qualità degli alimenti solidi che esso andrà a consumare. Il riferimento è soprattutto agli omogeneizzati industriali, che sono molto utilizzati dai nuclei familiari in cui è presente un bimbo da svezzare. Gli omogeneizzati industriali Quando si parla di omogeneizzati industriali, occorre… Leggi Tutto

Seggiolini auto, meglio senza giubbotto

Il seggiolino auto per i bambini rappresenta un ausilio molto importante per poterne assicurare la sicurezza in caso di incidente e proprio per questo motivo ne è stato reso obbligatorio l’utilizzo, anche se sono ancora molti coloro che non lo rispettano, anche in Italia. Occorre però cercare assolutamente di evitare errori i quali possono renderli del tutto inutili, tra i quali alcuni comportamenti ripetuti che partendo da buone intenzioni diventano molto pericolosi. Il riferimento è all’usanza di mettere i piccoli all’interno del seggiolino senza togliere loro il giubbotto. Se il fine è naturalmente quello di tenerli al caldo e impedire che possano raffreddarsi, va però sottolineato come tale comportamento potrebbe rivelarsi fatale in caso di incidente. A dimostrarlo è stata Sue Auriemma di “Kids and Cars”, un sito specializzato nella sicurezza per i bambini in auto, nel corso… Leggi Tutto

Seggiolone, attenzione ai ribaltamenti

Avere un bimbo in casa rappresenta sicuramente una gioia per i genitori, ma anche un notevole carico di responsabilità. Lo confermano i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, secondo i quali gli incidenti domestici sono ad oggi tra le cause più frequenti di morte in età pediatrica. Se ogni anno accedono al Pronto Soccorso circa 1.300.000 persone a causa di incidenti domestici, va sottolineato come proprio i bambini in età prescolare, insieme agli anziani ultraottantenni, rappresentino il gruppo più a rischio. In particolare i bambini rappresentano il 10 % di tutta la casistica che giunge al Pronto Soccorso e il 20 % dei casi gravi (codici gialli), con quelli sotto i 5 anni che vanno a formare oltre il 20 % di tutta la casistica molto grave (codice rosso). Gli incidenti di cui sono protagonisti variano anche in… Leggi Tutto

Sdraietta per neonati: quando utilizzarla?

L’arrivo di un figlio comporta naturalmente un notevole aumento delle responsabilità dei genitori, chiamati a fare in modo che il suo sviluppo possa avvenire nella maniera più serena possibile. Tra le tante scelte che vanno prese nei primi mesi di vita del neonato c’è anche quella di scegliere gli oggetti che possono essere utili in questa fase, a partire da quelli che possono consentire al piccolo di riposarsi senza correre alcun rischio, o quasi. Tra questi oggetti va annoverata anche la sdraietta, un accessorio molto utile quando magari si deve attendere ad un altro compito per il quale occorre avere le mani libere e non si può tenere in braccio il bimbo. A meno di non ricorrere alla culla, che però impedisce al piccolo di osservare quello che avviene nell’ambiente circostante, la seduta ideale può rivelarsi proprio essa.… Leggi Tutto

Aspiracenere, meglio in acciaio inox

L’aspiracenere è un prodotto estremamente utile per tutti coloro che hanno un camino all’interno della loro abitazione e vogliono evitarne gli inconvenienti. Tra i principali problemi messi in evidenza dalla presenza di un focolare c’è proprio quello relativo ai prodotti della combustione, ovvero alla cenere che va a disperdersi negli ambienti circostanti durante il suo utilizzo. Una presenza che rischia di ingenerare notevole sporcizia e che quindi necessita di un adeguato trattamento teso alla sua rimozione. Va però considerato come la particolare natura della cenere dia adito a sua volta a particolari problematiche, a partire da quella relativa al trattamento di residui ancora ardenti. In questo caso gli utenti devono avere l’accortezza di utilizzare bidoni aspiracenere e non quelli aspiratutto. Proprio i primi, infatti, sono espressamente progettati per trattare cenere, che peraltro deve essere fredda. Occorre… Leggi Tutto

Come si può calcolare il consumo di un asciugacapelli?

L’asciugacapelli è un ausilio prezioso all’interno delle nostre case, in quanto consente di eliminare rapidamente l’umidità dalla nostra testa una volta lavata la capigliatura. In tal modo si possono ridurre notevolmente i rischi di andare incontro a raffreddori e malanni di stagione frequenti soprattutto nel corso dei mesi freddi. Va però sottolineato che il phon è un elettrodomestico e che, come tale, comporta il consumo di una certa quantità di energia elettrica, eventualità che in un Paese come il nostro, ove le tariffe praticate dalle compagnie sono tra le più alte del vecchio continente, preoccupa non poco gli utenti. La domanda da fare è quindi duplice: quanto consuma un asciugacapelli? E’ possibile ridurre questo consumo? Andiamo a vedere le risposte. Basta usare un wattmetro Per capire quanto possa consumare il nostro phon si può utilizzare un wattmetro,… Leggi Tutto

Deumidificatore: la manutenzione è fondamentale

Non è raro il caso in cui la nostra abitazione sia gravata da un tasso eccessivo di umidità, ovvero superiore a quel 50% che dovrebbe costituire la soglia oltre la quale il comfort abitativo inizia ad abbassarsi in maniera esponenziale. In quel caso iniziano anche notevoli pericoli per la salute, soprattutto in quei soggetti che presentano problematiche dell’apparato respiratorio. Il modo migliore di superare questi problemi è rappresentato dal deumidificatore, dispositivo tecnologico che va in pratica a introdurre l’aria al suo interno per poi sottoporla ad un trattamento per effetto del quale sarà restituita all’ambiente ripulita dell’umidità in eccesso. Se molto spesso il deumidificatore viene confuso con il climatizzatore, occorre  però precisare che presenta un modus operandi del tutto differente, in quanto va a mutare il tasso di umidità presente nell’aria, mentre il secondo va ad… Leggi Tutto

Tagliaerba, occorre fare molta attenzione durante l’uso

Il tagliaerba è una macchina molto preziosa per chi intenda curare spazi verdi di proprietà, ad esempio il proprio giardino, in quanto può attendere con una certa rapidità al proprio compito. Va però ricordato che si tratta di un macchinario da usare con prudenza e acume, in modo da ridurre in maniera esponenziale i possibili rischi connessi al suo utilizzo. Non sono rari, infatti, i casi di incidenti più o meno gravi occorsi ai guidatori anche durante l’ultimo anno. Proprio per questo è molto utile cercare di capire quali siano gli accorgimenti da prendere per ridurre al minimo tali pericoli e utilizzare il tagliaerba in assoluta tranquillità. Il decalogo per la sicurezza Quando si opta per l’utilizzo del tosaerba, si dovrebbe tenere a mente una serie di precauzioni che possono limitare enormemente i rischi. Tra di essi in… Leggi Tutto

Anche SEAT propone il suo monopattino

Il monopattino elettrico è ormai visto da molti osservatori come una delle possibili soluzioni al problema dell’inquinamento provocato dal traffico sempre più caotico che attanaglia i centri urbani, grandi o piccoli. Basti pensare che gli effetti prodotti dall’utilizzo di questo veicolo possono essere nettamente superiori a quelli garantiti invece dalle sempre più ricorrenti ordinanze per il blocco del traffico adottate dai sindaci di molte città italiane. Non sorprende quindi la decisione di molte case automobilistiche di puntare sul monopattino elettrico, proponendone una versione in grado di calamitare il gradimento dei consumatori che, dal canto loro, guardano con sempre maggiore interesse ad una alternativa la quale consente di risparmiare notevolmente, non solo in termini economici, rispetto agli spostamenti in macchina. Tra le aziende che hanno varato la propria versione c’è ancje SEAT, con il suo eXS KickScooter. Andiamo a vederlo… Leggi Tutto